OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

News

torna indietro
17-02-2012
Ignazio Moser sotto i riflettori di The Last Kilometer

Ignazio Moser sotto i riflettori di The Last Kilometer

L'atleta della Trevigiani Dynamon Bottoli sarà uno dei protagonisti del film-documentario in corso di realizzazione da parte della Stuffilm Creativeye Ignazio Moser, Cadel Evans, Davide Rebellin, il giornalista Gianni Mura, i fans del ciclismo: sono i protagonisti del film-documentario The last kilometer che la casa di produzioni Stuffilm Creativeye sta realizzando e che uscirà per la fine del 2012. Si tratta di un percorso a tutto tondo nel mondo del ciclismo, un film, come amano affermare i suoi stessi autori, per tutti coloro che almeno una volta nella vita sono saliti su una bicicletta. Ignazio Moser e la Trevigiani Dynamon Bottoli entrano dunque dalla porta principale in questa prestigiosa produzione. Alla storia di Ignazio, giovane corridore carico di forze e di sogni, farà da sfondo la carriera stellare del padre Francesco. La location saranno la loro terra, il Trentino, e le mitiche strade della Parigi-Roubaix, la regina delle classiche, dominata per tre anni consecutivi da Moser senior. Le riprese dureranno per tutta la stagione. Sul sito www.thelastkilometer.com si può trovare una serie di pillole e di estratti del materiale girato. Ad oggi sono disponibili le clip del ritiro invernale BMC a Denia (Cadel Evans) e dell'intervista realizzata al giornalista Gianni Mura. A fine febbraio la Stuffin Creativeye sarà a Montecarlo per intervistare Davide Rebellin e filmarne gli allenamenti, a marzo con Ignazio e Francesco Moser, e così via per tutto il 2012.Tutti i contenuti del sito www.thelastkilometer.com sono liberamente incorporabili ed utilizzabili, secondo quella che vuole essere la filosofia di The last kilometer, un film basato sull'interazione con gli appassionati di ciclismo e da questi stessi co-prodotto attraverso la piattaforma Indiegogo. 

Ufficio Stampa: eros maccioni