OGNI GIOVEDÌ ORE 20,45 SU TELECHIARA E SU CANALE SKY 832 (TVA Vicenza)

Notizie, approfondimenti, servizi video dalle gare, classifiche:
con Teleciclismo sei sempre informato sul mondo del Ciclismo

News

torna indietro
10-09-2010
Bronzo a Marco Coledan agli Europei su pista in Russia

Bronzo a Marco Coledan agli Europei su pista in Russia

“Quando c’è di mezzo una maglia azzurra noi ci siamo, i nostri ragazzi sanno dare il massimo e non deludono le aspettative”. E’ il primo commento di Mirko Rossato, team manager della Trevigiani Dynamon Bottoli, alla medaglia di bronzo ottenuta da Marco Coledan nell’inseguimento individuale ai campionati europei su pista under 23, in corso a Sanpietroburgo.
Coledan se l’è vista nella “finalina” con il francese Maurice, che ha raggiunto nel corso della prova. Una gioia con retrogusto amaro, la sua, dato che il tempo fatto registrare dall’atleta trevigiano è stato il migliore del torneo, nonostante avesse mollato dopo avere preso l’avversario. Purtroppo in qualificazione Coledan aveva montato un rapporto sbagliato, errore pagato con l’esclusione dal duello finale per l’oro, che ha visto il russo Kaykov battere il connazionale Ershov.
Gli europei juniores e under 23 in Russia, benché appena iniziati, hanno fornito anche importanti conferme sulla bontà dele scelte compiute in chiave futura. Nella velocità a squadre juniores le medaglie d’argento sono andate agli azzurri Gasparrini, Catellini e Ceci. Il primo dei tre l’anno prossimo vestirà la maglia della Trevigiani. Lo faranno anche Bertazzo e Scartezzini, che con Ranzi e Simion si sono inchinati solo alla Russia nella lotta per l’oro nell’inseguimento a squadre juniores.
Buone scelte, come quelle compiute a suo tempo con Nizzolo, Graziato e Fortin, che attualmente rappresentano le più concrete speranze della Trevigiani Dynamon Bottoli di partecipare con i propri corridori al campionato del mondo su strada a Melbourne.
“Sono tutti e tre motivati e vanno davvero forte – spiega soddisfatto Rossato -. Hanno alle spalle una stagione eccellente e in questo periodo sono in crescita costante. Mi aspetto molto da loro, perché so che hanno le carte in regola per meritarsi una maglia azzurra”.

Fonte:C.S.

Eros Maccioni